La festa di Maria SS. Addolorata

La festa di Maria SS. AddolorataDa sempre per i fedeli la devozione al SS. Crocifisso è accompagnata da quella alla Madonna Addolorata. Con questo titolo, basato sui momenti che principalmente ne hanno segnato la vita, i cristiani e i cattolici si riferiscono a Maria, la madre di Gesù.

L’immagine della Vergine Addolorata accompagna sempre infatti il SS. Crocifisso, sia durante il solenne Novenario per la festa del 3 maggio che durante la processione che si svolge nella città di Cosenza in occasione delle celebrazioni di questa giornata.

In onore della Madre Santa, viene celebrata ogni anno una festa che ha luogo nel Santuario del SS. Crocifisso e che culmina nella giornata del 15 settembre con la processione della Madonna Addolorata per le strade del quartiere della Riforma e con il rinnovo dell’Atto di Consacrazione.

Gli appuntamenti quotidiani del Settenario iniziano con la consueta celebrazione della messa del mattino, seguita dall’Esposizione Eucaristica con la recita del rosario e i canti tradizionali. I giorni che precedono il 15 settembre vengono scanditi da appuntamenti di preghiera che preparano i fedeli alla celebrazione della festa della Madonna Addolorata vera e propria.

Questa inizia al mattino con la Santa messa, seguita dalla recita del rosario e dalla Supplica alla Madonna.

Nel pomeriggio, al termine della Celebrazione Eucaristica, inizia poi la processione della Vergine Addolorata per le strade del quartiere.

L’immagine della Madonna Addolorata accompagna da sempre il simulacro del SS. Crocifisso durante la festa del 3 maggio e in particolare nel corso della processione che in quel giorno riunisce numerosi fedeli della città e dei paesi limitrofi.

A lei è dedicata anche una suggestiva cappella che sorge sulla salita che conduce al Santuario della Riforma, a testimoniare, insieme alle date del 3 maggio e del 15 settembre, il profondo legame di fede e preghiera che lega i cosentini a questi due protettori.